Il teletrasporto dalla Terra allo spazio ├Ę diventato realt├á

19/07/2017

Non siamo ancora ai viaggi fantascientifici, ma una équipe cinese è riuscita a trasferire un fotone dal deserto del Gobi a un satellite in orbita a 500 chilometri di altitudine

Come spiega un articolo del MIT Technology Review, l’esperimento è stato realizzato grazie al processo di “entanglement quantistico”, che si verifica quando due particelle, come i fotoni, si formano nello stesso istante e nello stesso punto nello spazio, arrivando ad avere una sorta di “esistenza condivisa”. L’idea che sta alla base di questo processo è quella di trasmettere tutte le informazioni associate a un fotone in un luogo a un altro fotone localizzato in un posto diverso.


Già più e più volte nei laboratori era stato sperimentato questo metodo, ma i ricercatori cinesi hanno ottenuto un record di distanza con il loro trasferimento verso il satellite Micius.


Il team cinese ha stabilito la sua stazione di terra a Ngari in Tibet, proprio per ridurre al minimo la quantità di atmosfera da attraversare e il fotone ha viaggiato attraverso lo spazio vuoto per la maggior parte del tragitto.


Dal punto di vista pratico l’esperimento è durato 32 giorni, durante i quali i ricercatori hanno inviato milioni di fotoni dalla Terra al satellite, ottenendo risultati positivi in 911 casi. Un risultato straordinario che permette alla Cina di battere gli europei e gli statunitensi che fin qui avevano sempre guidato le ricerche in questo settore.

CALL FOR INNOVATION

Zeocooking cerca un'idea per realizzare una pentola per cucinare con al zeolite
Stradivarius cerca creativi per la realizzazione di una linea di grafiche per i loro Longboard
Tweets by @dnest_iie